La plastica è uno dei materiali maggiormente presenti nelle nostre vite, vuoi o non vuoi, la gran parte degli oggetti che usiamo contiene plastica, e se poi consideriamo i contenitori usa e getta, la situazione non può che peggiorare… perché la plastica inquina, e oramai lo sappiamo bene.

È per questo che da anni ormai ci viene ripetuto continuamente che bisogna riciclare la plastica, riciclare, riciclare, riciclare… al punto che diventa tutto molto noioso, se non addirittura irritante. Così tanto che riciclare diventa una gran seccatura, non è vero?

Eppure, riciclare può anche essere divertente, non necessariamente deve essere un obbligo, una condizione forzata di cui faresti volentieri a meno, puoi aiutare l’ambiente anche senza stress, anzi, passando dei bei momenti con gli amici.

Dunque ecco alcune interessanti idee per riciclare con creatività.

Partiamo dal presupposto che riciclare significa ridare nuova vita a un oggetto che altrimenti, abituati come siamo a consumare senza pensare, si ritroverebbe presto nel bidone della spazzatura. Dunque il concetto di riciclo creativo deve partire proprio da questa idea, vedendo il riciclaggio come una nuova vita che si offre.

Ad esempio, prendiamo le bottiglie di plastica. Ne consumiamo tantissime ogni anno, da sembrare infinite, e una volta usate le buttiamo via … senza sapere che, in effetti, potrebbero avere moltissimi altri usi.

  • Porta oggetti. È davvero il riciclo di bottiglie di plastica più semplice da fare, poiché è sufficiente tagliuzzare nella forma che si preferisce: ad esempio, se vuoi un portamatite, lascerai solo la parte inferiore, se vuoi un porta-giornali, taglierai solo la parte superiore, e via dicendo.
  • Mangiatoia per uccelli. Per riciclare qui non c’è bisogno di tagliare le bottiglie di plastica, basta fare dei fori qua e là che siano abbastanza larghi da far passare dei bastoncini sufficientemente larghi su cui gli uccelli possano poggiare, diciamo la larghezza di un cucchiaio di legno.
  • Irrigatore. Anche per questo riciclo creativo è sufficiente fare dei fori nelle bottiglie di plastica. In più, occorre attaccare la pompa dell’acqua al collo delle bottiglie, facendo attenzione a legarla bene e a evitare che il gettito si troppo forte. Per un gettito d’acqua più regolare puoi infilare delle cannule nei fori.
  • Formine per i dolci. Ora un riciclo creativo un po’ meno comune, ma sempre molto facile. Basta tagliare le bottiglie fino a lasciare solo il fondo, che in effetti è piuttosto simile alle formine più classiche. Naturalmente ripulire bene le bottiglie prima di usarle è necessario, come pure aspettare un pochino prima di versare il budino o il qualunque dolce, poiché la plastica potrebbe squagliarsi col calore.
  • Scopa ecologica. Spesso lo dimentichiamo, ma in effetti le setole delle scope normali sono generalmente di plastica. Per questo riciclo creativo basta tagliare la bottiglia di plastica orizzontalmente fino a formare una sorta di gonnellino hawaiano, per poi attaccarla a un bastone.

Il riciclo creativo delle bottiglie di plastica però non riguarda soltanto la praticità. Sono moltissimi, infatti, gli artisti che si dedicano a opere realizzate interamente con bottiglie di plastica. Dunque la plastica è arte oltre che risparmio.

Related Posts

Bomboniere fai da te, il bello del risparmio

Perché è importante bonificare l’amianto e quanto costa

Smaltimento rifiuti industriali

Smaltimento e recupero dei rifiuti Raee

Il problema del riscaldamento globale da cosa è dato realmente ?

La raccolta differenziata, i prodotti riciclabili