Quando si parla di rifiuti bisogna operare la necessaria distinzione tra “rifiuti civili urbani” e “rifiuti speciali”. Tale differenza è indispensabile quando l’argomento riguarda lo smaltimento degli stessi. Le industrie e le aziende producono quotidianamente sia rifiuti speciali che assimilabili a quelli urbani, il cui smaltimento è soggetto a norme di legge ben specifiche.

Smaltire i rifiuti speciali negli appositi contenitori oppure affidandoli al personale autorizzato in base a ciò che la legge stabilisce è obbligatorio per ogni impresa: se ciò non avviene, le conseguenze possono incidere sulla vita e sul processo produttivo della stessa, poiché i danni, oltre che economici, si ripercuotono sull’immagine aziendale.

Nello specifico, il Decreto Legislativo 22/97 stabilisce che il flusso di rifiuti proveniente dalle industrie che deve essere smaltito venga effettuato con fini di recupero e riciclaggio.

Servizi di smaltimento rifiuti speciali

In base alla tipologia di rifiuto, lo smaltimento può essere effettuato in diverse modalità: trattamento per rifiuti liquidi, inertizzazione rifiuti solidi, micro raccolta e stoccaggio definitivo.

Le imprese possono usufruire di pacchetti personalizzati che comprendono servizi per lo smaltimento di rifiuti anche pericolosi (ad esempio rimozione e smaltimento di manufatti in amianto, la cui tossicità è stata ormai dimostrata scientificamente). Altri servizi utili alle imprese sono: la bonifica di serbatoi e svuotamento cisterne, da svolgere nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e igiene ambientale.

Categorie di rifiuti speciali da smaltire

Tra i rifiuti speciali rientrano anche alcuni oggetti di uso quotidiano che vanno smaltiti correttamente nel momento in cui non servono più: grandi e piccoli elettrodomestici, strumenti elettronici ed elettrici, climatizzatori, banchi frigo, impianti di refrigerazione, distributori automatici, apparecchiature informatiche, dispostivi medici, giocattoli, batterie auto, pannelli fotovoltaici (singoli componenti elettrici), apparecchiature per il tempo libero e di consumo in generale.

Personale specializzato nello smaltimento

Ogni impresa ha l’obbligo di provvedere allo smaltimento dei rifiuti industriali, e quindi è utile rivolgersi a personale che sia esperto nel trattamento e smaltimento di ciò che viene “scartato” durante il processo produttivo.

In molti casi i rifiuti possono essere recuperati e riutilizzati per altri fini. Per smaltire in maniera corretta tali rifiuti è opportuno informarsi sulla presenza di potenziali partner nella zona geografica di interesse, anche per risparmiare sui costi di trasporto.

Related Posts

Bomboniere fai da te, il bello del risparmio

Riciclo creativo di bottiglie di plastica

Perché è importante bonificare l’amianto e quanto costa

Smaltimento e recupero dei rifiuti Raee

Il problema del riscaldamento globale da cosa è dato realmente ?

La raccolta differenziata, i prodotti riciclabili