Vai al contenuto

Colonnine elettriche: ecco le nuove tecnologie in arrivo

    Quella che stiamo vivendo è una fase di grande trasformazione dell’intero settore auto, la necessità di combattere il cambiamento climatico abbattendo l’emissione di gas inquinanti, sta modificando anche la nostra mobilità.

    Siamo infatti nel pieno di una svolta epocale, ovvero la transizione dal motore termico a quello elettrico. Una trasformazione senza precedenti che ci pone davanti numerose sfide, dubbi ma anche tante certezze.

    Non è un caso se la maggior parte delle case automobilistiche ha di fatto annunciato di voler investire cifre importanti per lo sviluppo di nuove auto con motore elettrico, tanto è vero che nei prossimi anni l’obiettivo è quello di eliminare le auto termiche e avere a listino solo i veicoli a zero emissioni.

    Anche a livello politico si stanno compiendo dei passi estremamente importanti, basti pensare al fatto che l’Europa ha ufficializzato lo stop definitivo alla vendita di auto con motore termico già a partire dal 2035.

    In tutto questo è chiaro che un cambiamento così epocale porta anche alcune riserve, alcuni dubbi che devono essere affrontati con serietà per cercare di risolverli in maniera definitiva.

    Appare evidente che una delle perplessità maggiori legate alle auto elettriche riguarda il tema della ricarica, ecco perchè si deve fare molto di più per rendere adeguata l’infrastruttura nel nostro paese, sebbene negli ultimi tempi ci sia stato un netto miglioramento.

    Ad ogni modo, la tecnologia è in continua evoluzione e ci sono nuove modalità di ricarica che potrebbero arrivare in tempi relativamente brevi, con il chiaro obiettivo di rendere molto più semplice il processo e la vita degli automobilisti.

    Il tema della ricarica

    Come detto, quella della ricarica rappresenta uno dei nodi principali che devono essere sciolti quando si parla di auto full electric.

    Chiaramente infatti i potenziali acquirenti hanno delle legittime riserve, in quanto nel nostro paese l’infrastruttura non è ancora all’altezza, e trovare una stazione di ricarica per veicoli elettrici non è sempre facile, anche se rispetto a pochi anni fa sono stati fatti passi da gigante.

    Nonostante tutto, comunque, è necessario investire ancora di più perchè la transizione energetica deve essere accompagnata dalla presenza di colonnine di ricarica in tutto il paese, approfittando anche dei fondi relativi al PNRR che sono un’ottima opportunità.

    Se si parla di ricarica, inoltre, non possiamo dimenticare la tematica relativa all’autonomia. Quest’ultima infatti è fonte di preoccupazione per gli eventuali futuri acquirenti di veicoli elettrici, ma la sensazione supportata dai fatti è che nel breve medio periodo le auto avranno autonomie sempre più elevate.

    Ricarica auto elettrica, ecco le nuove tecnologie

    Come abbiamo detto fin qui, dunque, è chiaro ed evidente che la ricarica è fonte di dubbi e incertezze per quanto riguarda i veicoli a zero emissioni.

    Vero, ci sono anche altre questioni che meriterebbero di essere approfondite. Pensiamo ad esempio al costo di acquisto di un’auto elettrica che è chiaramente più alto rispetto a quello di un veicolo con motore termico.

    Bisogna però sottolineare che l’acquisto di un veicolo elettrico permette di ammortizzare in tempi rapidi la spesa iniziale, grazie soprattutto al fatto che la manutenzione e la gestione hanno costi molto contenuti.

    Detto questo, tornando alla ricarica, la tecnologia continua a fare progressi e certamente ci sono nuove soluzioni che potrebbero diventare davvero determinanti nel prossimo futuro.

    Sistema integrato nel marciapiede

    Possiamo dirlo in maniera chiara, le colonnine di ricarica standard hanno un impatto estetico e logistico non trascurabile.

    In questo senso è partita, in Germania, una sperimentazione estremamente interessante che prevede un sistema di ricarica integrato nel cordolo del marciapiede.

    Tale soluzione comporta un vantaggio evidente in termine estetico, ma anche molto funzionale perchè riduce al minimo i disagi per coloro che camminano a piedi.

    Grazie a questo sistema si può caricare il veicolo senza dover utilizzare lunghi cavi.

    Un’app per effettuare la ricarica

    Si sta studiando anche un’applicazione specifica che permette di eliminare l’interazione umana in tutto il processo di ricarica.

    Nel dettaglio, si punta ad automatizzare tutte quelle fasi che vanno dall’apertura dello sportello di ricarica, al collegamento della spina, fino al distacco del cavo una volta terminata la fase di carica.

    Ricarica a induzione

    Le sperimentazioni stanno facendo fondamentali per migliorare il servizio di ricarica delle auto elettriche. Ed ecco che si sta studiando la possibilità di caricare il veicolo senza utilizzare cavi, sfruttando la tecnologia wireless.

    In questo modo si usa la ricarica a induzione elettromagnetica, un pò come avviene con gli smartphone, e sarà quindi possibile caricare il veicolo semplicemente parcheggiandolo sul pad di ricarica.

    Questa è senza dubbio una soluzione affascinante, ma è chiaro che per poterla realizzare occorre effettuare grandi investimenti nell’infrastruttura, sviluppando una rete di sistemi wireless.

    Ricarica super veloce

    Un esempio di tecnologia incredibile riguarda la ricarica super veloce, che permetterebbe di caricare il veicolo in soli 5 minuti sfruttando un sistema di raffreddamento dei cavi.

    Parliamo di una soluzione che ovviamente necessita di tanto tempo per poter essere messa a punto, ma che potenzialmente potrebbe avere un impatto straordinario.

    I vantaggi di un’auto elettrica

    Abbiamo visto quindi che grazie alla tecnologia ci possiamo aspettare dei miglioramenti significativi, nei prossimi anni, in merito alla ricarica dei veicoli elettrici.

    In precedenza abbiamo parlato di quelli che sono i dubbi legittimi che ogni potenziale acquirente di un veicolo a zero emissioni può avere. Ma è chiaro che ci sono enormi vantaggi legati alle auto elettriche.

    Per prima cosa occorre mettere in campo azioni mirate a contrastare il cambiamento climatico e le auto elettriche rappresentano una soluzione altamente competitiva.

    Non solo, se è vero che oggi un’auto elettrica ha un costo di listino elevato, è altrettanto vero che grazie agli incentivi fiscali è possibile abbattere non di poco il prezzo finale.

    Inoltre, un veicolo elettrico permette di risparmiare cifre importanti sulla gestione e la manutenzione dell’auto, andando quindi portare un vantaggio economico nel lungo periodo.

    Le auto elettriche rappresentano un’ottima soluzione, sebbene ci sia tanto lavoro da fare sia sui veicoli stessi che sulla rete di ricarica nazionale. Ma in questo senso siamo fiduciosi sul fatto che si riusciranno a raggiungere gli obiettivi fissati.